Eicma, moto da sogno I “botti” dei grandi marchi

MOTO Si è aperta ieri alla Fiera di Milano Rho (si chiuderà domenica 9), la 72a edizione dell’Eicma, l’esposizione internazionale del ciclo, del motociclo e dell’accessorista di settore che quest’anno celebra i cent’anni di storia. 

Qualche numero
Nonostante la crisi e forse anche per  moto e bici restano un “must”. E all’Eicma non mancano le novità, venti quelle mondiale.  Un dato che fa riflettere: negli ultimi 5 anni a livello mondiale il settore è cresciuto del 39%, ma  in Europa è calato del 54% . Nonostante questo quello di moto e bici e resta un settore strategico: il giro d’affari in Europa resta sempre di a 3 miliardi e 700 mila euro.

Ducati da sogno
E veniamo alle novità a cominciare dalla nuova Ducati Scrambler, ormai un vero e proprio cavallo di battaglia nel  brand Ducati sempre più integrato nel Gruppo Audi. Sempre Ducati fa debuttare all’Eicma le nuove Multistrada 1200 e la 1299 Panigale. Numerose anche le anteprime del Gruppo Piaggio fra cui l’Aprilia RSV4 da oltre 200 CV che sarà la base delle futura moto da superbike oltre all’evoluzione della Guzzi California: la Audace e la 1400 Touring. C’è poi l’ennesima Vespa, la Sprint 150 S e le rinnovate Primavera e PX. Dal Giappone ecco la naked GSX-S 1000 di Suzuki, ma anche la piccolo sportiva YZF-R3 di Yamaha e la Honda True Adventure oltre alla Kawasaki Ninja H2R da 300 CV.

Bmw esagerata
Cinque i nuovi modelli di BMW che accanto alla nuova S 1000 Rr propone l'inedita crossover quattro cilindri S 1000 XR, le turistiche R 1200 in versione R ed Rs e la rinnovata naked F 800 R. MV Agusta, infine, fa debuttare la Stradale 800 e l’edizione definitiva dell Turismo Veloce 800 anche in versione Lusso.

Marchi storici
Tornano a furor di popolo due marchi “storici” la Matchless con il Model X Reloaded e Brough Superior con la SS100. 

Elettrico che passione
Colpo di scena in  KTM esplora il fuoristrada elettrico. Sempre in tema di elettriche, oltre ad essere esposta la prima Harley-Davidson a zero emissioni, il punto sul potenziale di questa soluzione tecnica viene fatto nel percorso The Green Planet, mentre nell’apposita area “100 anni verso il futuro” sono riuniti numerosi modelli storici. Grande spettacolo nelle aree esterne, in particolare nei tracciati MotoLive. Infine, si intensifica l’impegno di Ancma, l’associazione nazionale ciclo, motociclo e accessori per la sicurezza e la riduzione dei costi di assicurazione.

Gli orari
E veniamo agli orari di apertura che sabato 8 e domenica 9 è dalle 10 del mattino alle 18.30 di sera, mentre il prezzo del biglietto è di 18 euro, 12 per gli over 65 e i ragazzi dai 7 ai 16 anni, gratis per quelli fino a sei anni.

CORRADO CANALI