Condominio, è qui la festa “Nuova legge, solo un restyling”

  • Leggi

EVENTI Undicesima festa del condominio: la convoca Confedilizia, il sindacato dei proprietari, le cui sedi si apriranno, sabato, con feste o semplici incontri informativi. Un’occasione per distribuire un questionario sull’entità di “stress” condominiale e per fare il punto, specie a Bologna (vedi box), sul 1° anno della nuova legge sul condominio e sulla formazione degli amminsitratori. Diventa effettiva da dopodomani grazie al decreto del ministero della Giustizia in pubblicazione (domani) sulla G.U.: il corso iniziale dovrà avere una durata di almeno 72 ore, quello di aggiornamento avere cadenza annuale e svolgersi per almeno 15 ore. Metro ha parlato col presidente Corrado Sforza Fogliani.

La legge, tanto attesa, alla fine non è un granché...
Non è stata innovativa. Il legislatore avrebbe potuto fare della volontà dei condòmini il perno della disciplina. È stato un restyling.

Il condominio non ha personalità giuridica.
Questo è il punto. La capacità giuridica permetterebbe di snellire i rapporti tra condomini e tra loro e terzi estranei.

Punti non ancora attuati, o non abbastanza?
Alcuni di contorno: il sito web condominiale. Altri più di sostanza: penso alla nuova forma di rendiconto condominiale, che deve essere anche illustrata, o alla relazione annuale dell’amministratore sullo stato del condominio...

Formazione degli amministratori: si entra nel vivo.
Sì. Diventa un obbligo. In casi estremi, un condomino potrà chiedere al giudice la revoca dell’amministratore inadempiente.

SERGIO RIZZA

Articoli Correlati

Nuovo libretto d'impiantoper caldaie e climatizzatori

Dal 15 ottobre in vigore le nuove norme: il libretto di “sdoppia” e vale anche per il solare. I consigli di Domotecnica