Come regolare i caloriferi e risparmiare fino al 15%

  • Consumi

CONSUMI. Legambiente, Climate Consulting e Rete Irene hanno dato preziosi consigli, a cittadini e amministratori di condominio, per contenere i consumi e i costi di riscaldamento. Regole semplici che è bene memorizzare in questo autunno ancora mite (infatti le caldaie potrebbero restare ancora spente, per lo più). E che permetterebbero di risparmiare fino al 15%.

Non più di 20 gradi
Primo consiglio: regolare i termostati per una temperatura interna di non oltre 20°C, in caso di impianto con cronotermostato impostare temperature più basse per la notte e quando si è fuori casa; se ci sono valvole termostatiche ai termosifoni, regolarle più “basse” in zona notte.

Acqua non bollente
Regolare la temperatura dell'acqua calda sanitaria a 40°C; sostituire scaldacqua o caldaie elettrici con impianti a gas ad alta efficienza; in caso di impianto autonomo, regolare la temperatura dell'acqua più bassa possibile, e comunque sotto i 50°C.

Occhio ai termosifoni
Collocare pannelli isolanti all'interno delle casse degli avvolgibili, tra i termosifoni e le pareti esterne.

 

METRO

Articoli Correlati

Vacanze, al ristoranteè record di spesa

Nei mesi estivi investiti più soldi per cibo che per alloggi: ben 17 miliardi

Gas e luce da luglioarriva la stangata

Pronto a scattare un aumento dei prezzi per le tensioni internazionali e l'aumento della quotazione del petrolio

Pazzi per frutta e verduraConsumi in aumento

Coldiretti: +8,5 milioni di tonnellate nel 2017, superiore del 3% al 2016