La Renault Eolab super ibrida

Auto. Chissà se è un deciso cambio di rotta o soltanto un ampliamento delle strategie, ma Renault ha deciso di puntare sull'ibrido. Una svolta, forse, dopo tanti anni di impegno nell'elettrico puro. La nuova concept laboratorio della Casa francese si chiama Eolab, una berlina media della taglia di una Clio equipaggiata da un motore termico di 1000 cc a tre cilindri da 75 CV e uno elettrico a magneti permanenti da 68 CV. Si tratta di un ibrido plug-in, cioè ricaricabile che promette addirittura consumi di un litro di carburante per 100 km ed emissioni di 22 g/km di CO2. La tecnologia Z.E. Hybrid, è questa la nuova sigla scelta da Renault, promette una mobilità a zero emissioni di 60 km e fino ad una velocità di 120 kmh. Tra le oltre 100 innovazioni introdotte dall'intrigante concept una parte importante per suoi bassi consumi la garantisce l'aerodinamica che in parte è anche attiva, grazie allo spoiler anteriore che riduce il flusso d'aria sotto la macchina e a due e flap laterali posteriori che in determinate situazioni riducono l'attrito in movimento. Tante le soluzioni fra l’altro “industrialmente realistiche” sperimentate sulla nuova Eolab che, secondo quanto annunciato dalla stessa Renault, andranno si seguito ad arricchire i modelli futuri che verranno prodotti dalla Casa francese.
(Corrado Canali)