Nuova Twingo Spazio a 5 porte / IL VIDEO

Auto. La terza generazione della Twingo riporta d’attualità lo schema dell'architettura a motore posteriore, andando controcorrente e fornendo nuove prerogative inconsuete per una citycar. Il segreto della nuova Twingo sta nell'avere coraggiosamente invertito gli schemi abituali, portando il motore nel bagagliaio o, meglio, sotto il bagagliaio visto che l'unità 3 cilindri a benzina inclinata di 49 gradi per consentire la sua sistemazione in posizione 'piatta' sotto al pianale di carico. "L'aver collocato posteriormente il motore – spiegano in Renault - ha permesso ai nostri ingegneri di ripensare completamente la scocca della Twingo, con un passo superiore di 13 cm rispetto alla precedente generazione e uno spazio abitativo che è più lungo di ben 22 cm, a tutto vantaggio del confort a bordo per le quattro persone".
La nuova Twingo propone anche le 5 porte,  per un più facile accesso a bordo. "Abbattendo mezzo divanetto posteriore e lo schienale di quello anteriore destro si ottiene un vano di carico lungo 2 metri e 20, davvero enorme per una city car. E la nuova architettura ha permesso di ottimizzare la visibilità, con il muso corto e una posizione di seduta rialzata che rendono unica l'esperienza di guida e di viaggio a bordo della Twingo". La nuova Twingo evidenzia un design ed una forma assolutamente originali, con il frontale che ripropone i codici della nuova identità di marca Renault e con gli ampi proiettori messi in risalto dagli indicatori di direzione e le luci diurne tonde a Led, che associano tecnologia e un richiamo alla prima Twingo.
Il listino prezzi parte 9.950 euro, mille euro in meno per la fase di lancio che scatta dal 20 settembre. La gamma prevede dalle versioni benzina col 1000 cc a tre cilindri aspirato da 70 CV Euro 5 e 900 cc turbo da 90 CV Euro 6. Per il momento è previsto soltanto il cambio manuale, mentre nel corso dell’anno prossimo farà il suo debutto anche l'automatico a doppia frizione. L'allestimento base Wave, riservato alla 70 CV, comprende ESP, cerchi in acciaio da 15", chiusura centralizzata, computer di bordo, luci diurne a Led, sensori pressione pneumatici e servosterzo elettrico. Il livello intermedio Live aggiunge il sistema Start&Stop, l'impianto radio R&Go con supporto per smartphone e comandi al volante, i vetri elettrici anteriori, il climatizzatore manuale e il volante regolabile in altezza.
La versione Energy, infine, è completata dai cerchi in lega da 15", dalle stripes laterali, dai fendinebbia, dal volante in pelle, dalle finiture cromate, dai retrovisori elettrici, dal sedile guida regolabile in altezza e dal sedile passeggero ripiegabile. I modelli Energy Openair, inoltre, si distinguono per il tetto apribile in tessuto, mentre la Energy Sport è caratterizzata dagli interni Color Red, dai cerchi in lega da 16", dalla colorazione esterna Color Red o White, dalle stripes Sport, dalla pedaliera in alluminio, dal rivestimento in pelle e tessuto dei sedili e dal pomello del cambio in pelle. Rimangono opzionali per i soli modelli Energy il sistema multimediale R-Link (1000 euro) che integra l'impianto radio Dab, la presa Usb, la retrocamera e il software con app dedicate, il climatizzatore automatico (300 euro) e la finitura in nero opaco per paraurti, parafanghi e minigonne (300 euro).
Per tutti i modelli sono previsti una serie di accessori e di varianti di colore pensati per personalizzare la nuova Twingo a costi contenuti, come gli adesivi esterni e le combinazioni cromatiche per la carrozzeria esterna e gli interni.
(Corrado Canali)