Mercedes S Coupé Evoluzione CL / IL VIDEO

Auto. E’ cambiata da cima a fondo rispetto alla CL, il modello che va a sostituire, tanto da meritarsi un nuovo nome di battesimo: la nuova Mercedes Classe S Coupé, infatti, è diversa nei fatti e allontanandosi dalla formula dell'ammiraglia a due porte che caratterizzava la vettura che l'ha preceduta, ha virato verso una connotazione diversa, quella della granturismo di lusso.
Attesa sui mercati nella seconda metà di quest'anno, la nuova proposta di Stoccarda debutta inizialmente come S 500, equipaggiata col 4700 cc V8 biturbo da 455 CV e 700 Nm, dotato di un sistema di scarico attivo in grado di esaltare le sonorità dell'otto cilindri durante la guida impegnata e ovviamente offerta con l'intero pacchetto di misure per la sicurezza attiva che va sotto il nome di Intelligent Drive. Oltre ad aver ripreso tutte le dotazioni sul piano del confort dalla berlina di punta della produzione Mercedes, dal climatizzatore Air Balance con funzioni di ionizzazione e profumazione, fino ai sedili con massaggio energizzante, la nuova S Coupé ha compiuto addirittura un passo in più nel campo dell'aeroacustica: secondo quanto orgogliosamente affermano in Mercedes, il modello è l'auto di serie più silenziosa al mondo.
Proposta a dei prezzi che partono da 131.370 euro, la S 500 4Matic sarà disponibile al debutto anche nella classica versione Edition 1, che avrà un prezzo di 155.930 euro. Sono naturalmente più elevati i listini della S 63 4Matic che sono pari a 183.600 euro nella versione "standard" e a 192.990 euro nella Edition 1. Come da tradizione della Classe S, anche l'ultima arrivata offre ai suoi fortunati clienti una serie lunghissima di dotazioni hi-tech. Sulla nuova Coupé non manca l'head-up display, né vere e proprie prime mondiali, prima fra tutte quella del Magic Body Control con funzione di "curve tilting", che permette all'auto di piegare in curva alla stregua di una moto, come abbiamo spiegato in questo articolo, incrementando confort e piacere di guida. Sono tre i gradi d'intervento previsti dal sistema: Curve, Comfort e Sport. Non potevano mancare, sempre a livello di sospensioni, il Road Surface Scan che ne adegua la risposta sulla base delle condizioni del fondo stradale che l'auto sta per affrontare. Tutta orientata alle prestazioni, invece, la variante AMG, forte del motore 5500 cc V8 biturbo da 585 CV e 900 Nm che è disponibile sia con la trazione posteriore, sia in abbinamento all'integrale 4Matic.
La variante AMG, in consegna da settembre, riprende naturalmente tutte le dotazioni introdotte dall'altra variante, a partire dal curve tilting e dal sistema Road Surface Scan. Più leggera di 65 kg rispetto alla CL 63, la sportiva raggiunge un rapporto peso-potenza pari a 3,41 kg/CV, che le consente di coprire lo 0-100 kmh in 4,3 secondi nel caso della versione a trazione posteriore e in 3,9 con l'integrale 4Matic. La “dieta” è stata ottenuta grazie all’impiego di alluminio nella carrozzeria, l’utilizzo dei nuovi freni carboceramici, un'opzione, della batteria d'avviamento agli ioni di litio e dei nuovi cerchi AMG forgiati. Le due varianti di trazione si differenziano a livello di sospensioni: la “posteriore”, infatti, adotta il Magic Body Control, mentre quella “integrale” ha di serie le pneumatiche Airmatic. Abbinato all'otto cilindri è, invece, in entrambi i casi la trasmissione AMG Speedshift Mct a 7 marce, utilizzabile nelle tre modalità Controlled Efficiency, Sport e Manual.
(Corrado Canali)