Se il mostro vive nella stanza accanto

  • Libri

INTERVISTA Le parole per dirlo, l'orrore dell'abuso fra le pareti domestiche, Alessandra Hropich le ha trovate nella sua passione per la giustizia sociale in ogni piega della vita, anche la più intima. Lei, scrittrice quarantenne, romana di origine istriana, ha scelto di raccontare una storia vera, accaduta in quello che dovrebbe essere un nido sicuro e invece si rivela il luogo più pericoloso e maledetto quando si trasforma in casa di violenza. “Quando il mostro è il proprio padre" (edizioni Bibliotheka, disponibile in e book) é un libro fatto di cronaca lucida e terribile. Quella di una famiglia in cui il marito-genitore si dimostra un aguzzino, per la moglie che distrugge psicologicamente e per le figlie, in particolare la più grande di cui abuserà sessualmente all'età di otto anni.

Un argomento di cui si parla troppo poco..
É perché proviamo un senso di vergogna, perché siamo superficiali e pensiamo che non accadrà mai a noi. E invece può succedere a tutti, nelle case più rispettabili e insospettabili.

Come in quella delle donne protagoniste del libro, la madre,venuta a Roma dal sud con tanti sogni infranti e le figlie, prede di un padre-orco.
La molla che mi ha spinto a scrivere è stata una necessità di riscattare il femminile offeso e "smascherare", anche solo letterariamente, quest'uomo che l'aveva fatta franca, esponente delle Forze dell'Ordine, considerato irreprensibile dai vicini che non sono mai andati oltre le apparenze. Invece, anche la troppa normalità può essere un segnale, diventare maniacalità e sfociare nella patologia.

Cosa direbbe a chi è vittima di un abuso?
Di parlarne con qualcuno, anche con un conoscente, come ha fatto con me la donna di cui racconto nel libro e che da questa confidenza ha tratto grande senso di liberazione. E a chi sospetta qualcosa, vicini, amici, parenti, di superare l'indifferenza e "scoperchiare" i casi di cronaca prima che diventino tali.
LUISA MOSELLO
 

Articoli Correlati

Il Sud saprà stupircigrazie ai talenti e al web

In un libro collettivo curato da Antonio Carnevale luci e ombre di un pezzo d'Italia

"Ecco la ricettaper la felicità"

L'ultimo libro di Alessandra Hropich