Il mondo sarà salvato dalle ragazzine

  • Libri

INTERVISTA Come si spiega l'ecologia ai bambini? In realtà potrebbero essere loro a spiegarla a noi, a darci preziosi insegnamenti su come gestire le risorse che il nostro pianeta ci ha regalato. Parola dello scrittore norvegese Jostein Gaarder per il quale, in un mondo in cui l'effetto serra dilaga, divorando territori e civiltà, la speranza sono i più piccoli. Autore del famosissimo “Il mondo di Sofia” nel suo nuovo romanzo “Il mondo di Anna” (Longanesi, p. 206 euro 14,90) Gaarder riflette sull'ecologia immaginando che Anna, la protagonista del romanzo trovi una soluzione per  non far avverare un futuro apocalittico: dove il Medio Oriente, sepolto dalla sabbia del deserto non è più abitabile e i dromedari arrivano in Norvegia…

Le ragazzine hanno una coscienza ecologica maggiore rispetto ai loro coetanei?  
E sa perché? Perché mentre per le donne è sempre più importante capire qualcosa, il perché delle cose, per gli uomini invece è fondamentale essere capiti. Nel mio paese sono soprattutto le femmine a essere coinvolte in questi movimenti ambientali.

Uno dei messaggi del libro è questo: non possiamo lasciare un pianeta peggiore di come l'abbiamo trovato.
Sì, è un tema cui gli adulti sono sordi… Leggendo degli articoli sui giornali Anna si imbatte nella regola della reciprocità che dice: non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te. Lei capisce che può essere applicato anche alle generazioni successive.

come è possibile per gli esseri umani combattere contro la catastrofe climatica?
Io ho cercato di dare una risposta che mi ha portato a criticare molto il governo norvegese: siamo una nazione petrolifera ma dovremmo fermare le trivellazioni nel mare del nord…

Se Anna, la protagonista del suo libro, potesse inviare un tweet a tutto il mondo, che messaggio invierebbe?
Anna sfida il suo fidanzato: gli dice che se lui non entrerà a far parte di questa lotta per salvare le specie dall'estinzione la loro storia finirà. In pratica gli dice: “Se non puoi amare il mondo non puoi amare neanche me”.
ANTONELLA FIORI

Articoli Correlati

Il Sud saprà stupircigrazie ai talenti e al web

In un libro collettivo curato da Antonio Carnevale luci e ombre di un pezzo d'Italia

"Ecco la ricettaper la felicità"

L'ultimo libro di Alessandra Hropich