Mercedes classe V La metamorfosi del Van / IL VIDEO

Auto. Prendi un veicolo commerciale e trasformalo in van di lusso. Alla Mercedes lo hanno fatto: partendo dal pianale del Viano e del Vito, hanno realizzato un monovolume inedito, battezzandolo Classe V. Bello, grande, spazioso, elegante, tecnologico, confortevole, sicuro: il nuovo supervan con la stella sul cofano ha tutto ciò che serve per andare a occupare uno spazio di mercato finora inesplorato. “Puntiamo alle famiglie con bambini, offrendo loro un’auto con tutti i contenuti di una Classe S, ma adatta ad un uso diverso, più abitabile, pratica e funzionale e non per questo inadatta ad un ruolo di rappresentanza” dicono alla Mercedes, aprendo la caccia a nuovi target.
Arriverà da noi a giugno, ma è già ordinabile ad un prezzo leggermente superiore rispetto al Viano e al Vito finora conosciuti come veicoli commerciali. Ciò vuol dire che il listino è compreso tra 40.399 e 62.735 euro. “In Italia – spiega Dario Albano, direttore commerciale Vans Mercedes per l’Italia - soltanto il 30% della clientela acquista un veicolo commerciale Mercedes per uso privato. Con la nuova Class V puntiamo a rafforzare questo settore, certi di poter contare su un prodotto inedito e senza rivali. C’è un target crescente di persone che vogliono un’auto da utilizzare cinque giorni alla settimana per business, negli altri due per la famiglia, il tempo libero, lo sport. Nella scelta di queste auto incidono molto mogli e bambini e siamo certi che un’auto così comoda e spaziosa, dove i piccoli possono stare anche in piedi e dove trasportare una o più biciclette non è un problema, piacerà a molte famiglie”.
La carrozzeria resta di taglia XXL, ma l’aspetto è impreziosito da robusti interventi sul frontale, dai nuovi fari, dai ritocchi alla fiancata caratterizzata da grandi porte scorrevoli, dai cerchi in lega e dai nuovi fari. E’ disponibile in tre diverse lunghezze, da 4895 a 5370 mm, mentre due saranno le alternative per il passo: 3200 mm o 3430. I posti possono variare da sei a otto, con disposizione dei sedili in varie configurazioni, tra le tante, persino la panchetta trasformabile in lettino per la notte. Due gli allestimenti previsti: Classe V e Class V Avantgarde, con un pacchetto Sport per gli esterni e un pacchetto Design per gli interni, specifico per ciascuna di esse. In fase di lancio è proposta una versione Edition 1 a condizioni particolari. Per esaltare eleganza, prestigio e comfort, Mercedes si è affidata al proprio centro italiano di progettazione con sede a Como, dove una equipe di specialisti ha ridisegnato lo stile dell’abitacolo, gli arredi, le finiture, la disposizione della strumentazione, dei comandi e dei sedili. Il risultato è un autentico salotto viaggiante, in cui la tecnologia si sposa magnificamente con lo stile e l’abitabilità tipici di un veicolo monovolume.
Al posto di guida, tra le tante chicche spiccano l’unità di comando centrale con controller, una manopola-pulsante tipica delle vetture Mercedes. Il display da 17,8 pollici, ma a richiesta c’è anche da 21,3 sospeso sulla plancia, il volante multifunzione con 12 tasti, la leva del cambio con comandi al volante per il cambio automatico e, soprattutto, l’innovativo “touchpad” con il quale si controllano tutte le funzioni telematiche come in uno smartphone. Inutile dire del sound system surround con 15 altoparlanti e del navigatore in 3D. Il piacere di viaggiare è esaltato, ancora, da un sofisticatissimo sistema di climatizzazione e da sedili ventilati con sostegno lombare a quattro vie.
In materia di funzionalità, si fanno apprezzare invece il lunotto apribile separatamente e il secondo livello di carico. Per garantire una guida sicura, al riparo anche da distrazioni e imprevisti, sulla Classe V sono stati installati ben 11 innovativi sistemi di assistenza alla guida. Come sulla Classe S, c’è tutto ciò che prevede il cosiddetto Intelligent Drive, basato sull’impiego di sensori radar, telecamere e ultrasuoni. Di serie, dunque, si trovano a bordo lo stabilizzatore automatico in caso di improvvise raffiche di vento laterale e l’attention assist per i casi di disattenzione e stanchezza del guidatore. Tra le dotazioni a richiesta, sono previsti il sistema antisbandamento, la telecamera a 360°, il tempomat con regolazione della distanza, il collision prevention assist, il riconoscimento automatico dei segnali stradali, anche con la funzione di allerta in caso di marcia in controsenso. E ancora, i “fari intelligenti” con tecnica Led, il visualizzatore dell’angolo cieco e il sistema pre-safe, che di fronte alla minaccia di un incidente attiva una serie di misure di protezione che permettono alle cinture di sicurezza e agli airbag di esplicare al meglio la loro azione protettiva.
La nuova Classe V è equipaggiata con una versione evoluta del turbodiesel 4 cilindri 2143 cc con sovralimentazione a due stadi, già ampiamente sperimentato su numerosi altri modelli Mercedes, dalla Classe A alla Classe S. Nelle varianti 200 CDI, 220 CDI e 250 BlueTec, la potenza oscilla tra 136 e 190 CV, con una soluzione intermedia a 163 CV. La versione più potente da 190 CV si colloca al top per prestazioni, ma anche per efficienza e rispetto dell’ambiente, visto che già risponde alla normativa Euro 6.
(Corrado Canali)