"Madri e figli-partner Rapporto da rivedere"

intervista - Una madre e un figlio: qual è la base del loro rapporto?  Come nasce e come si sviluppa? E che valori trasmette una madre a un figlio maschio rispetto a una figlia femmina? Nel film “Tutto sua madre” il protagonista e la mamma sono un tutt'uno  - l'attore che li impersona è addirittura il medesimo -  e il figlio fa di tutto per assomigliare a lei arrivando a dubitare persino della propria identità sessuale. Della relazione madre-figlio - delle sue luci ed ombre - parliamo con Silvia Vegetti Finzi, psicoanalista e autrice di “Volere un figlio. La nuova maternità tra natura e scienza” (Oscar Mondadori. P. 250, euro 10,50).
Professoressa, cos'ha di tanto speciale la relazione madre-figlio?
Una cosa di cui da mesi si dibatte nel mio blog “Psiche lei” si collega al film “Tutto sua madre”. Se fino a poche generazioni fa le madri accettavano tutti i figli purché fossero sani, oggi molte donne non ammettono che il sesso del figlio sia diverso da quello che loro desiderano.
È grave?  
Un dramma. In un momento storico dove ogni cosa è determinata dalle nostre scelte, dal cellulare al computer, anche il figlio lo si vuole “a la carte”.
Conseguenze? Una madre che dice “io voglio una femmina”, se poi partorisce un maschio ha un rigetto tremendo di cui non si rende conto…
Questo rifiuto che  provoca?
È molto disturbante per un ragazzo scoprire che o si adegua al desiderio della madre o deve accettare di essere per lei una delusione.
Il rapporto madre-figlio come si dovrebbe sviluppare e cosa lo differenzia da quello con la figlia?
La madre manda alla femmina questo messaggio “tu sei come me”. Le bambine sono più baciate. Al figlio invece arriva questo messaggio “tu non sei come me”: viene sottolineata la diversità.
Il figlio “mammone” è un classico. O no?
Oggi il rapporto non è tanto con il marito o col compagno con il quale la relazione è precaria o conflittuale ma con il proprio figlio… Un figlio-partner.
Quindi per educare un figlio al rispetto delle altre donne una madre cosa deve fare?
Non minimizzare in nessun modo la figura del padre. 
(a.f.)