In bicicletta all'Elba sospesi tra cielo e mare

Viaggi. L’idea è quella di pedalare sospesi tra cielo e mare. Nel cuore del Mediteraneo l’Isola d’Elba costituisce un invito imperdibile per gli amanti del turismo a pedali. L’odore del mare, echi di risacca e grandi orizzonti raccontano l’isola che offre strade e sentieri per tranquilli cicloturisti, mountain bikers e stradisti che trovano all’Elba le condizioni ideali per pedalare su oltre 140 km di coste e attraverso un entroterra che sintetizza tutte le caratteristiche della terra madre, la Toscana, con oliveti, vigneti e montagne che sfiorano il cielo a mille metri.
Sterrate panoramiche
I bikers trovano il meglio dell’isola al Capoliveri Bike Park che si snoda nello straordinario scenario del Monte Calamita, vero e proprio paradiso per le “ruote grasse”, sulle sterrate tra monte Perone e monte Capanne e lungo il panoramico tracciato del monte Orello. In particolare strade e sentieri del Capoliveri Bike Park hanno fatto la storia del mountain biking avendo ospitato una leggendaria prova di Coppa del Mondo nel ’94 ricordata per un duello appassionante tra Ned Overend e John Tomac. Gli stradisti possono pedalare lungo il grande anello che segue le coste occidentali, sperimentare la  scalata del Monte Perone, scoprire le strade che inseguono la costa del ferro tra Porto Azzurro, Rio Marina e Cavo fino allo spettacolo del Volterraio, nido d’aquila sulla baia di Portoferraio.
Pedalate e relax
Cicloturismo all’Isola d’Elba significa strade e sentieri spettacolari ma soprattutto la possibilità di integrare le vacanze attive col benessere e il relax: escursioni in barca, ma anche degustazioni dei vini doc come Ansonica e  Aleatico, l’esperienza di scoprire le miniere tra Capoliveri e Rio Marina, patrimonio umano e culturale; vivere la storia entrando nelle stanze di Napoleone a Portoferraio, dissetarsi alla Fonte di Coppi a Rio nell’Elba, uno dei luoghi preferiti dal Campionissimo per pedalare in tranquillità.
Elbagoodbike
Elbagoodbike.com è il sito dedicato a tutti gli appassionati di cicloturismo da consultare prima e durante una vacanza a pedali sull'isola. Itinerari dettagliati scaricabili, informazioni pratiche e consigli utili per organizzarsi al meglio. Un altro punto di riferimento per i ciclisti è il Relais delle Picchiaie (Portoferraio; 0565.933110, www.relaisdellepicchiaie.it), bike hotel che offre un’ospitalità dedicata con servizi specifici per chi va in vacanza con la bici. E dopo le pedalate non c'è cosa migliore che farsi coccolare alle Terme San Giovanni (Portoferraio, 0565.914680, www.termelbane.com), relax per corpo e mente; sauna, bagno turco, idromassaggio, docce emozionali. Infine un viaggio nelle spettacolari miniere di Calamita (Vallone e Ginevro) all’insegna dell’archeologia industriale nel cuore dell’isola dove si scoprono la storia e la vita dei minatori elbani. Per informazioni e prenotazioni delle visite chiamare il numero di cellulare 393/9059583 oppure consultare il sito www.minieredicalamita.it.
Viaggiando con la testa
Le guide turistiche di Viatoribus.com sono tematiche, affidabili e disponibili gratuitamente online. Ma soprattutto sono pensate con l’obiettivo di ricercare il “genius loci”, quell’entità che per i romani era il Genio del luogo abitato e frequentato dall’uomo, per vivere e scoprire l’essenza del luogo che stai visitando.
 
(Enrico Caracciolo, Viatoribus.com)