La Ferrari "Speciale" reginetta di Francoforte

Auto. Spettacolo  garantito al salone dell’auto di Francoforte (fino al 22 settembre), a partire dallo stand Ferrari  con l’ultima arrivata la 458 Speciale e le sue tante soluzione uniche in salsa Formula 1.  Un salone particolare dove si respira un’aria diversa, con l’industria automobilistica tedesca che  continua a macinare  profitti record.
Inevitabile che proprio in Germania fioccassero le novità, molte ancora in versione concept: dalla Citroen Cactus alla Ford S-Max Concept. Ma il vero boom è dell’ibrido, fino ad ora un’esclusività di Toyota che alza l'asticella con la sfida della Yaris Hybrid-R Concept e il suo motore da 420 CV. Peugeot presenta la sua 208 ibrida per ora solo concept. BMW, invece, lancia l’X5  plug-in, cioè ricaricabile. Anche Range Rover si è convertita alla doppia propulsione con la Sport Hybrid così come Porsche con la 918 Spyder. Mercedes punta sulla S 500 Hybrid accreditata di un consumo impensabile per un’ammiraglia: 3 litri per 100 km. A Francoforte anche tanto  made in Italy.
Fiat presenta novità come la Panda Antartica che festeggia i 30 anni della 4x4 o le varianti della 500L Trekking e Living a 7 posti con nuove motorizzazioni. L’Alfa Romeo è presente coi restyling della Giulietta e della MiTo. Lancia, invece, punta a crescere il suo tasso di glamour con il Voyager S e la Delta “model year 2014”, mentre Abarth e Jeep, espongono due serie speciali, la 595 50° Anniversarioe la Wrangler Polar.
C'è anche un made in Italy esclusivo a Francoforte.  Maserati insieme a Ermenegildo Zegna propone una Quattroporte fashion in serie limitata. Infine Lamborghini presenta la “muscolosa” Gallardo LP 560-4 derivata dalla vettura da gara.
Fra le novità più tradizionali al Salone molte anteprime nel settore delle medie. Mercedes presenta la GLA, un crossover derivato dalla Classe A con o senza trazione integrale, mentre Honda punta sulla Civic Tourer, versione familiare con un super spazio a bordo. Da un’Audi, infine, una sorpresa: la concept Nanuk quattro, realizzata  con l’Italdesign di Giorgetto Giugiaro. 
da Francoforte                Corrado Canali