La Honda CR-V va sul "piccolo"

Auto. Ormai il downsizing, cioè la riduzione della cilindrata, ma senza tagli alla potenza, per consumare e inquinare meno, dilaga. Non fa eccezione la Honda CR-V che da ottobre avrà sotto il cofano il piccolo, ma efficiente 4 cilindri turbodiesel di 1600 cc da 120 CV che già equipaggia la Civic e che andrà ad affiancare il più potente 2200 cc da 150 CV. Il nuovo motore pesa 47 kg meno del 2200 e visto che è abbinato solo alla trazione anteriore, il CR-V arriva ad una riduzione del peso totale di 116 kg rispetto alla 2200, prodotta solo in versione 4x4. Alla guida, la Honda CR-V 1600, mostra subito il suo pregio migliore: la silenziosità . Nell'abitacolo non si sente il tipico rumore del diesel e anche al minimo il “sound” è contenuto. Solo al di sotto dei 2000 giri il 1600 sempre forse un pò lento, ma il cambio manuale a sei marce lo esalta sfruttarlo al meglio nell'arco di giri ideale, tra i 2500 e i 3500 giri. La Honda CR-V 1600 turbodiesel arriverà nelle concessionarie il 19 ottobre. I prezzi non sono stati ancora comunicati, ma si dovrebbe partire da circa 25.000 euro, con una dotazione di serie di 6 airbag, cerchi in lega, climatizzatore bizona, fendinebbia più l'impianto radio.
(AUTOMOBILISMO.it)