Jeep, l'ammiraglia Grand Cherokee aggiorna motori e tecnologie in plancia

Motori. E’ l'ammiraglia delle Jeep, la Grand Cherokee, e ora si presenta con una serie di aggiornamenti estetici e funzionali oltre che di importanti novità tecniche come il cambio sequenziale a 8 marce sull'intera gamma e il potenziamento del V6 turbodiesel di 3 litri che ora ha 250 invece di 241 CV. In gamma sono poi previsti un altro benzina V6 di 3600 cc da 286 CV e i V8 di 5700 cc litri da 352 CV e di 6400 cc da 468 CV, entrambi con il sistema di disattivazione della metà dei cilindri in alcune situazione di funzionamento per contenere i consumi. Il più potente di tutti è destinato alla versione sportiva SRT, mentre gli altri due a benzina sono riservati ai Grand Cherokee nel nuovo allestimento top di gamma Summit che si può anche scegliere con il turbodiesel e come quelle della serie Limited e del livello intermedio Overland. Tutte le Grand Cherokee presentano una fanaleria posteriore e uno spoiler sul lunotto ridisegnati.
Anche l'abitacolo è stato ritoccato: la plancia è nuova e la strumentazione con display TFT è configurabile dal guidatore. La famiglia delle nuove Grand Cherokee sarà in vendita da luglio, a prezzi a partire da circa 57.000 euro per la turbodiesel 3000 cc Limited.
(Automobilismo)