Affissioni elettorali Pugno duro del Comune

«La Giunta capitolina ha definito le località di installazione dei tabelloni per la propaganda elettorale in vista delle elezioni, il 24 e 25 febbraio. Saranno 700 gli impianti destinati alle elezioni politiche, 700 quelli per le regionali. Si potrà aumentare il numero di cartelloni sia in base alle liste presentate e ammesse che alle richieste delle associazioni e organizzazioni che ne faranno istanza nei termini di legge.
Contestualmente, l’assessore alle Attività Produttive Davide Bordoni ha firmato una direttiva, rivolta alla Polizia Locale di Roma Capitale, finalizzata a intensificare i controlli sulle affissioni: «Mi auguro – ha detto Bordoni – che associazioni e partiti rispettino le regole,  che spesso vengono disattese senza distinzioni  politiche. La polizia locale sarà inflessibile nel sanzionare i comportamenti  in violazione della normativa,  con multe fino al 1.032 euro a manifesto».
(Metro)