Nuova Dacia Sandero il low cost di qualità

Auto. Utilizza lo stesso motore tre cilindri a benzina della Renault Clio e già questo dimostra che la nuova Dacia Sandero di low cost ha ormai soltanto il prezzo che parte da 7.900 euro per la versione “normale” e da 10.150 per la Stepway, ma aggiunge anche un bel restyling, concentrato soprattutto nella parte del frontale e  miglioramenti sotto molti punti di vista. I motori, innanzitutto, anche la qualità degli interni e le dotazioni di serie. Il tre cilindri turbo a benzina, infatti, si rivela prontissimo e gradevole fin dai bassi regimi. Tutta un’altra “musica” rispetto al 1600 cc aspirato finora disponibile per la Sandero. L'alternativa è il 1500 cc turbodiesel da 90 CV, forse più rumoroso, ma che offre più coppia in basso e quindi una spinta più poderosa. La Sandero si guida in modo piacevole. Lo sterzo, con servocomando elettrico non sembra adatto ad assecondare una guida sportiva, ma la Sandero è una vettura "tutta sostanza". L'importante è che il servosterzo e l'ESP sono di serie. All’interno la plancia, inoltre, è stata rinnovata. Altra novità è il sistema multimediale Dacia Media Nav, con display "touchscreen" da 7 pollici, intuitivo e facile da usare: costa solo 450 euro per le versioni base, ma è di serie sulla Stepway Prestige da 13.100 euro.
(Automobilismo)