La Nissan in Brasile con la Extrem

Auto. Nissan pensa al futuro. Lo fa con una concept, la Extrem, che espone in anteprima al Salone dell'Auto di San Paolo e anticipata alla vigilia dell'apertura al pubblico. L'auto che ne seguirà  sarà destinata, almeno inizialmente, al lanciatissimo mercato dell'America Latina. Per ora si tratta soltanto di un prototipo e a svelarlo è stato proprio chi l'ha pensato e disegnato, Shiro Nakamura che ha dato il meglio per garantire alla “show car” un look accattivante in grado di catturare l'attenzione dei visitatori, un pò come è successo col Nissan TeRRA, il prototipo di “city suv” che Nissan ha svelato a Parigi e da cui deriverà un modello destinato al mercato europeo. La Extrem è una crossover a tre porte con abitacolo 2+2 e un'estetica particolarmente aggressiva. Sotto il vestito da passerella, trova posto la piattaforma V su cui nasce la Micra. Lunga 385 cm, larga 176 e alta 153, la Extrem ha dimensioni  più compatte della Juke, lunga invece 412 cm. Dalla Juke proviene il motore che è il 1600 cc turbo a iniezione diretta. La trazione sarà a due o a quattro ruote motrici. Il costruttore giapponese conta di investire 2,6 miliardi di euro nel mercato sudamericano compresa la realizzazione di un nuovo stabilimento in cui verranno prodotti otto modelli inediti nei prossimi anni ed arrivare entro il 2016 ad aumentare il numero dei concessionari Nissan sul territorio brasiliano. Nissan sarà inoltre “main sponsor” delle Paralimpiadi di San Paolo del 2016, anno previsto per il lancio della futura vettura.
Corrado Canali