Ecco la Nuova Mahindra XUV 500 Il "7 posti" indiano economico e completo

Auto. Sbaglia chi pensa che le auto siano tutte uguali: la Mahindra XUV500 è davvero un “ufo” per il mercato europeo. Una macchina diversa. Un maxi crossover a sette posti che ad un prezzo da record di 22.900 euro che diventano 24.900 per la versione 4x4, ma che propone un macchinone sette posti con una dotazione completa, elettronica di bordo Bosch, quindi come tante tedesche, un bel motore 2200 diesel di ultima generazione con turbocompressore a geometria variabile da 140 CV. Tutto allineato alla concorrenza, quindipiù che buono.
Gli indiani non hanno badato a speseIl punto è che per vendere una Mahindra bisogna convincere chi potrebbe acquistarla che la vettura ha qualcosa in più delle concorrenti sul mercato che non sia naturalmente un buon prezzo e una dotazione di serie completa. E’ la sfida che gli indiani hanno deciso di tentare sul mercato italiano che non va bene, ma resta uno dei più interessanti vetture come i SUV.Al volante della XUV500 ci si accorge che Mahindra a cui non mancano le risorse, non ha badato a spese. Le sospensioni le hanno fatto fare alla Lotus Engineering e il risultato è un sistema quasi perfetto per un’auto destinata ad un utilizzo misto su strada e in fuoristrada: anteriori McPherson, posteriori Multi-link, molle elicoidali e barre stabilizzatrici e controllo elettronico di stabilità, più il sistema elettronico anti-ribaltamento di serie. Il motore non vibra troppo, è silenzioso e riprende bene in tutti i rapporti.
La dotazione di serieMa dove il SUV Mahindra dimostra di fare a pezzi tutti è sulla dotazione di serie: climatizzatore a gestione elettronica con temperatura regolabile in modo diverso nelle varie zone dell'abitacolo, controllo della marcia in discesa, controllo della velocità di crociera, dispositivo anti- arretramento, navigatore satellitare con monitor "touchscreen", fari orientabili lateralmente, sedile del guidatore regolabile in 8 modi, airbag frontali e laterali, ruote in lega da 17 pollici e Start&Stop. Senza dimenticare la terza fila di sedili, rivestita in pelle e che scompare con un solo clic nel pianale. Tutti naturalmente di serie.
(Corrado Canali)