Merlino, surreale e magico talenti sulla ribalta

Roma – Il mago Merlino, la spada nella roccia, i cavalieri della tavola rotonda guidati da Re Artù e Lancillotto sono i personaggi che offrono il pretesto per un gioco coreografico tra il magico e il surreale. Si intitola "Merlino" la pièce di danza con coreografia e regia di Ricky Bonavita in scena  stasera (ore 21) Teatro Greco nell'ambito della rassegna "Che danza vuoi?". E' una danza, MA della della vita che "avanza senza avanzare", anche quella al Sala Uno dove Alessandro Iannace e Alessandro Cremona sono protagonisti de "Il Piccolo Gundongo e Tic-Tac" di Francisco Espejo regia di Davood Kheradmand.
“Al giorno d'oggi  - spiega il regista - percorriamo un sentiero costruito da noi stessi, ma l'assenza di possibilità di arrivare in fondo, ci fa ritornare alla nostra infanzia, così facendo costruiamo un altro sentiero e la storia si ripete e si ripeterà fino all'infinito. Bisogna essere fortunati ad incontrare il sentiero della follia, che – conclude Kheradman - non è altro che un cerchio costruito intorno alla nostra infanzia”. Repliche fino al 30.
(Barbara Nevosi)