Davood Kheradmand racconta la vita che cambia

Roma – “Una storia per raccontare, la vita che cambia, gli incontri che si fanno, i segreti che crollano, e le verità che riemergono”. Parole di Davood Kheradmand, al Teatro Sala Uno (piazza di Porta San Giovanni) con “Ah oppure oh… o silenzio”, la pièce scritta con Francisco Espejo. Al centro della ribalta tre esseri (Barbara Giordano, Dario E.Tacconelli e Matteo Febo), e non tre personaggi, che cercano di sottrarsi alla sofferenza per rimanere alla prese con la follia.
Repliche fino al 23.
(Barbara Nevosi)