Sakamoto e Alva Noto contrasti contemporanei

Roma – I suoni ipnotici e visionari di due grandi protagonisti della scena musicale internazionale domenica, alle 21, sul palco del Parco della Musica. Ospiti di “Contemporanea” sono il premio Oscar Ryuichi Sakamoto e Alva Noto, musicisti di fama mondiale che nel 2003 hanno dato inizio a una collaborazione molto proficua, che li ha portati a incidere da allora ben cinque album. Sakamoto – compositore, vincitore dell'Oscar per la colonna sonora de “L'Ultimo Imperatore” – e Noto, raffinato artista e pioniere della musica elettronica, tornano a esibirsi nella Capitale per presentare il loro ultimo lavoro discografico a quattro mani, vale a dire Summus, titolo che evoca numerose associazioni e che combina la parola latina “summa” e la parola inglese “versus”. L'album completa il ciclo di cinque dischi, Vrioon, Insen, Revep, Utp e Summus, le cui iniziali formano la parola “virus”. I paesaggi descritti dalla collaborazione fra i due musicisti riescono a interpretare le dualità del nostro tempo, i contrasti che creano un mondo, mettendo insieme l'essenzialità giapponese e la ricerca visionaria tedesca.
Infotel. 0680241281.
(Stefano Milioni)