L'ITALIA DELLE START UP ECCO IL PIANO PASSERA

Il ministro dell'economia Corrado Passera sta lavoranto per "far ripartire l'Italia", o meglio ancora per far fare "Restart" all'Italia. Sono pronti per l'iter legislativo i decreti che si riferiscono alla crescita e che dovrebbero dare una sgasata al motore dell'economia nostrana, alquanto ingolfato dalla crisi. Tutto è contenuto nel rapporto chiamato, appunto, "Restart" il quale dovrebbe divenire legge, nei panni del Superministro, entro la fine del 2012.
 Insomma, salvo clamorose sorprese, è quindi già delineabile un percorso per chi voglia aprire una start up, una nuova azienda, all'inizio del 2013. Le premesse generali parlano di un'assenza di meccanismi di sussidio e una forte presenza di incentivi all'orientamento tecnologico e un raddoppio, almeno nei piani dei legislatori e dei collaboratori di passera, dei Venture Capital. Entrando nello specifico della formazione, dell'operatività e del sviluppo.
Verranno favorite le vere nuove intraprese (e smascherate le spin off di grandi aziende in difficoltà), le aziende che abbiano nel loro "mazzo" di componenti un forte capitale umano con una preparazione elevata ai dottorati. Nei loro primi passi verranno valutati in modo moldo preciso le caratteristiche di innovazione dell'azienda e la stessa verrà aiutata nella crescita da un tutor e da misure ad hoc che mirino a sveltire le manovre di costruzione e consolidamento del business. Il Fondo italiano per gli investimenti, già esistente, dovrà raffinare la sua operatività a fianco delle nuove intraprese e degli investitori che credono nelle stesse, anche nel favorire l'exit strategy di questi ultimi quando la fase di avvio sarà consolidata. Poi verranno prese misure che aiutino il consolidamento e lo snellimento delle operazioni burocratiche anche nella fase di consolidamento delle imprese stesse. Perfino la chiusura e il fallimento eventuale avranno procedure meno pesanti. "Già, perchè bisogna cambiare la cultura dell'intrapresa in Italia - ha detto poi Passera - anche e soprattutto nella fase finale, quella nella quale, malauguratamente, si fallisce. Non riuscire fa parte del gioco".  Qui sotto il piano Restart in Pdf