Spending review alla piemontese

Abrogazione delle leggi regionali di spesa senza copertura nel bilancio annuale, verifica del valore aggiunto delle iniziative finanziate con incentivi e contributi regionali, valutazione delle piante organiche del sistema regionale, monitoraggio economico patrimoniale delle società a partecipazione regionale e valorizzazione del patrimonio immobiliare della Regione.
Questi, in sintesi, gli interventi urgenti previsti per la razionalizzazione delle spese regionali, approvati ieri dalla Giunta regionale con una proposta di deliberazione in Consiglio.
«Questa proposta - spiega l’assessore al Bilancio, Giovanna Quaglia - dà attuazione alla legge finanziaria regionale attraverso la realizzazione di un piano di rimodulazione e riduzione della spesa a carico del bilancio regionale».
La proposta approvata dalla Giunta prevede: l’individuazione, sentita la competente Commissione, entro il 30 settembre di ogni anno, delle leggi regionali di spesa senza ripetute coperture nel bilancio regionale.
Inoltre, l’esame di tutti gli incentivi e dei contributi regionali, attraverso l’utilizzo di modelli di analisi costi-benefici per la valutazione, in termini di valore aggiunto, delle ricadute prodotte dalle iniziative finanziate per il sistema piemontese.
(Metro)