Ponte Milvio, incerta la sorte dei lucchetti

Per ora l’unica cosa certa è la loro rimozione da Ponte Milvio. I “lucchetti dell’amore”, celebrati dal libro di Federico Moccia e attaccati a centinaia su lampioni e catene del monumento sono stati staccati dagli operai.Ma sul loro destino ci sono molte incognite. Per ora finiranno in un magazzino.
Non è infatti stato dato l’ok definitivo alla loro esposizione presso il Museo Etnografico Pigorini dell’Eur. Nelle intenzioni della direttrice Daniela Porro, potrebbero essere messi in mostra solo una parte dei lucchetti, e per un tempo limitato. E poi? Umberto Broccoli, sovrintendente comunale Umberto Broccoli, saranno risistemati nelle vicinanze del Ponte, forse lungo gli argini del Tevere, forse accanto alle due estremità del monumento.
Ma il timore di molti è che i fidanzatini di Roma e non solo torneranno a chiuderli lì dove sono stati rimossi. E se ieri lo stesso Moccia ha esecrato il taglio dei lucchetti, l’assessore alla cultura del XX Municipio Stefano Erbaggi ha lanciato un referendum su Facebook per chiedere ai romani dove li piazzerebbero. La proposta più votata? Dal ferrivecchi.
(Paolo Chiriatti)