Cessna intruso a Fiumicino due voli di linea allontanati

Un Cessna partito dall'Aeroporto dell'Urbe ha sbagliato rotta intersecando quelle dello scalo maggiore, Fiumicino, e costringendo due aerei di linea in fase di atterraggio a interrompere le operazioni di avvicinamento per riprendere quota di sicurezza. La segnalazione di pericolo è scattata intorno alle 10,30.Il piccolo velivolo era diretto in Umbria, a Todi sembra. E' stato intercettato  in posizione vietata a circa 10 miglia nord dello scalo Leonardo da Vinci i cui sistemi radar hanno subito segnalato l'intruso, identificato sia da Ciampino sia  da Fiumicino.
Il pilota del Cessna è stato contattato e obbligato a cambiare rotta per evitare di incrociare le "aerostrade" di Fiumicino, in attesa che atterri e venga interrogato. Sia la polizia sia l'Enav hanno aperto un'inchiesta. Momenti da brivido, con nella mente ancora il disastro aereo di Linate, nel 2001, quando 118 persone persero la vita a causa di una collisione fra un aereo di linea Sas (linee aeree scandinave) cui un piccolo Cessna tagliò la pista di decollo imboccandola per errore a causa della nebbia e della mancanza di strumentazione idonea.
(Metro)