Alemanno sulla linea B1 Pochi treni e malridotti

«Sull’intera linea B1 da Laurentina a Rebibbia, circolano solo otto treni. Con l’aggiunta della tratta B1 Bologna Conca d’oro la frequenza delle corse si è ridotta ulteriormente. Questo perché la precedente amministrazione ha deciso di dirottare sei convogli, che transitavano sulla B, alla tratta Roma-Lido».
Ieri il sindaco Alemanno è tornato a parlare dei disservizi sulla linea B e B1 in un’audizione informale presso la Commissione Trasporti della Camera. «Da settembre entreranno in funzione 15 nuovi treni sotto la linea metropolitana, convogli acquistati nel 2011 per una spesa complessiva di 150 milioni di euro» ha assicurato il primo cittadino, che ha aggiunto: «Allo stato attuale quindi i treni sono pochi, e per giunta necessitano di molta manutenzione perché sfruttati e alquanto malridotti. Purtroppo i fondi per queste manutenzioni sono pochi».
In merito ai ritardi sulla B1, alemanno ha spiegato che la prossima settimana sarà presentata la relazione a cura della commissione di inchiesta voluta da lui stesso dopo i ritardi del 6 luglio.
(Paolo Chiriatti)