Torna la poetessa Patti Smith tra grinta e impegno

liveLa “poetessa del rock” sta per tornare. Grande attesa, stasera a Villa Arconati (ore 21.30, euro 34.50), per il concerto di Patti Smith, figura carismatica di certo rock intellettuale anni Settanta dalle forti connotazioni politico/sociali. Un impegno che la battagliera Patti continua anche oggi, sotto varie forme.
Poche sere fa, tanto per fare un esempio, al Giffoni Film festival ha esortato i ragazzi a ribellarsi e a mandare a quel paese i governi.
L'artista americana porta con sé le novità di uno suoi lavori migliori da diverso tempo a questa parte, “Banga”. Un disco di esperienze umane, visioni e osservazioni, con testi che riflettono il nostro mondo complesso, pieno di caos e bellezza. Molti anche i riferimenti all’Italia, a cui è molto legata: un’ouverture melodica per immaginare il viaggio di Amerigo Vespucci nel Nuovo Mondo nel 1497 (“Amerigo”), un brano dedicato a San Francesco, un altro ancora al “Sogno di Costantino” di Piero della Francesca. Ma ci sono anche una canzone rock per il popolo giapponese dopo i terremoti degli ultimi anni e una ballata classica in memoria di Amy Winehouse.
In scaletta, però, ritroveremo tanti storici classici, i più amati dai fan, come “Because The Night” e “People Have The Power”.
Gli altri dal vivo 
Stasera serata blues al Magnolia con Dead Man's Blues Fuckers e altri (ore 22, gratis), mentre al Latinoamericando si ballerà con la cumbia-pop del cileno Chico Trujillo (ore 21.30, euro 6). Al Carroponte ci sarà una performance della cantante brasiliana Reis accompagnata dall'elettronica di Aldo Brizzi (ore 21.30, gratis). 
(Diego Perugini)