Treno Rho-Gallarate La Regione ricorre

Quarto binario sì, quarto binario no. Continua la vicenda del potenziamento della tratta ferroviaria Rho - Gallarate, tra le opere di Expo 2015. Dopo la decisione del Tar di sospendere i lavori previsti per settembre, a seguito del ricorso del Comitato Civico Rho-Parabiago, questa volta la parola passa alla Regione. La delibera sarà impugnata dinanzi al Consiglio di Stato. A rischio, per il Pirellone, ci sarebbero i collegamenti ferroviari con il sito Expo. A darne l’annuncio è l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo: «La Giunta si è mossa con la massima urgenza per consentire di arrivare ad Expo anche col treno, obiettivo oggi a rischio. Il mio auspicio è che il Consiglio di Stato si pronunci al più presto, per evitare di trovarci nel 2015 con i cantieri aperti».
Fra i motivi del ricorso, la mancata valutazione di impatto ambientale (Via) sul progetto definitivo a quattro binari, che l'assessore così commenta: «un aspetto discutibile perché le modifiche tra progetto preliminare e progetto definitivo sono state introdotte in accordo con gli enti locali». Nessuna sorpresa per Dalia Sartirana, membro del comitato promotore del ricorso che dichiara: «Ce l'aspettavamo, ma abbiamo tutte le ragioni per difenderci».
(Valentina Valente)