Niente Patto per Expo Sindaci Nord Ovest in rivolta

I 16 sindaci dei Comuni del Patto per il Nord Ovest annunciano battaglia ad Expo. Dopo due anni di attesa il protocollo d’intesa fra Expo-istituzioni lombarde e i 16 Comuni tra cui Rho, Pero, Bollate e Arese, ancora non esiste. Tra i punti cruciali dell'accordo il piano parcheggi, la costruzione di nuove strade e i posti di lavoro. Per il sindaco di Rho Pietro Romano (Pd), comune capofila del Patto: «È inaccettabile. Nonostante i numerosi solleciti siamo ancora in attesa di risposte esaustive sul problema parcheggi. Lo stesso vale per le richieste di potenziamento delle vie d'accesso, come la riqualificazione del Sempione bis. Chiediamo inoltre che le imprese locali siano coinvolte nei lavori, come ci era stato promesso».
E, sugli eventi degli ultimi giorni commenta: «La decisione del Tar di annullare i lavori per il quarto binario della Rho-Gallarate, e il ricorso contro la “tangenzialina” lo dimostra: si favoriscono opere inutili a discapito di altri interventi urgenti. A tre anni dall'evento non possiamo più tollerare che si ignorino le richieste dei nostri Comuni i quali sono e saranno direttamente investiti dai cantieri, molto più del capoluogo». E conclude: «D’ora in poi qualsiasi decisione che riguardi l’Expo sarà totalmente subordinata a valutazioni funzionali alla tutela esclusiva delle nostre comunità».
(Valentina Valente)