La ribalta del Globe è per Falstaff-Pagliai

Roma – Da domani (al 5 agosto, h21.15) al Globe va in scena “Falstaff e le allegre comari di Windsor” per la regia di Riccardo Cavallo e la traduzione di Filippo Ottoni. Sarà Ugo Pagliai a vestire dell'intramontabile personaggio shakespeariano. L’opera restituisce atmosfere e linguaggio della provincia inglese dell’epoca, e ricorda gli inganni, le beffe e le seduzioni tipiche del mondo boccaccesco. Un mondo in cui Falstaff, sempre a corto di denari, fa la corte a due ricche signore per spillar loro soldi. Ma la sua disonestà gli costerà cara, non tanto per le beffe delle comari, quanto per la vendetta di Madre Natura.
Il Silvano Toti Globe Theatre, nato nel 2003, per un’intuizione di Gigi Proietti che ancor oggi ne cura la direzione artistica, festeggia la sua X stagione con spettacoli che registrano sempre il tutto esaurito. Prossimamente di scena: Giorgio Albertazzi in “Giulio Cesare”, regia di Daniele Salvo, traduzione di Masolino d'Amico (9 -26 agosto) e “Come vi piace”, di Marco Carniti, traduzione di Ago Lombardo (dal 7 settembre).
(Orietta Cicchinelli)