Trenord, stop disagi S3 e S4 da settembre

Dal 10 settembre niente più disagi, ritardi, rallentamenti per le linee S 3 e S4. Lo ha promesso Trenord durante il sopralluogo notturno in Cadorna dove proseguono nei tempi programmati i lavori di rinnovo di binari e scambi della centralissima stazione  e di 30 chilometri di binari tra Bovisa e Saronno. È dunque confermato che le conseguenti e necessarie limitazioni ad alcune corse di Trenord delle linee suburbane S3 e S4 termineranno il prossimo 10 settembre, in tempo per l’inizio dell’anno scolastico. I lavori proseguiranno poi fino a dicembre nelle sole ore notturne, senza più interferire con l’esercizio ferroviario. L’importo dei lavori è di oltre 40 milioni di euro, finanziati all’interno del contratto di programma tra Regione Lombardia e Ferrovienord.
 
La scorsa notte è stata posato  uno dei 46 nuovi scambi che verranno installati a Cadorna. Sono disegnati e realizzati appositamente per questa stazione: ciascuno scambio pesa 50 tonnellate, è lungo 15 metri e largo  5,5 metri, con “cuori” in acciaio fuso al manganese particolarmente resistente. Gli scambi sono tutti dotati d’impianto termico antigelo, fondamentale per assicurare la regolarità del servizio ferroviario anche durante l’inverno. Sotto i binari saranno stesi due tappeti di gomma, il primo dello spessore di circa 2 centimetri proprio sotto la massicciata, il secondo tappeto tra la traversa e il binario. Queste gomme speciali avranno la funzione di ridurre sensibilmente le vibrazioni al passaggio dei treni: più confort per i passeggeri, meno rumore per l’ambiente circostante.
I numeri
A Cadorna saranno installate 150 nuove rotaie della lunghezza di 36 metri l’una, per un totale di 5.400 metri. Ciascuna rotaia pesa 2,1 tonnellate;  saranno posate 6.800 nuove traversine e traversoni in cemento armato dal peso di 245 Kg ciascuna in sostituzione di altrettante in legno; il pietrisco della massicciata sarà sostituito con 15.600 metri cubi di nuovo pietrisco di prima categoria.   Per quanto riguarda la Bovisa-Saronno, sono 29,4 i chilometri interessati dai lavori, quelli della linea diretta: 556 le nuove rotaie della lunghezza di 108 metri l’una, per un totale di 60.048 metri; ciascuna   pesa 6,5 tonnellate;  50.500   nuove traversine e traversoni in cemento armato;  72.700 metri cubi di nuovo pietrisco. Sulla questa tratta ogni giorno circolano 537 treni.
Dopo quasi 30 anni di intenso utilizzo, e tenuto conto che nel frattempo il traffico ferroviario è più che raddoppiato (ogni giorno sono circa 500 i treni di Trenord in servizio su Cadorna con un treno ogni due minuti nelle ore di punta) e che sono aumentate di un terzo le velocità ed il carico dei treni, i grandi lavori di rinnovo in corso erano assolutamente necessari e improrogabili.
(Metro)