Aggredito sulla linea B L'Atac corre ai ripari

Dopo la macchinista aggredita venerdì mattina sulla linea B da un gruppo di viaggiatori inferociti per il guasto di un convoglio alla fermata dei Monti Tiburtini, sabato sera è toccato a una guardia giurata. Il vigilante è stato affrontato su un treno in viaggio da due giovanissimi ragazzi di origine etiope, che lo hanno aggredito per rapinarlo della pistola. L’uomo è riuscito a divincolarsi e a trovare riparo nella cabina del macchinista.
Da lì è stato dato l’allarme alla polizia. Il treno ha proseguito fino alla fermata bologna con i due malintenzionati ancora sul convoglio. Quando le porte si sono aperte hanno trovato gli agenti , ma non è stato facile arrestarli: entrambi hanno ingaggiato una colluttazione con i poliziotti e con altre guardie giurate, ferendo lievemente un agente e un vigilante. I due, 18 e 21 anni, saranno processati per direttissima con l’accusa di tentata rapina aggravata, lesioni aggravate e lesioni a pubblico ufficiale.
E proprio sul tema sicurezza l’Atac ha annunciato ieri l’installazione sotto la metropolitana e alle fermate dei bus di cento nuovi colonnini per gli Sos.  Saranno collegati alla centrale operativa della Security Atac, che è in contatto diretto con le pattuglie di polizia e carabinieri 24 ore su 24. L’operazione di installazione dei colonnini terminerà entro il 2012.
(Paolo Chiriatti)