Una doccia gelata sulla vendita Acea

Stop alla vendita del 21% di Acea, che sarebbe stata approvata ieri. Il Consiglio di Stato ha infatti sospeso la cessione da parte del consiglio del Comune di Roma fino al 24 luglio. La decisione, si legge nel decreto, ha accolto l’istanza della minoranza in Consiglio comunale, che contestava l’approvazione della “delibera 32” a tappe forzate, congelando i 50 mila ordini del giorno. Il Consiglio di Stato ha inoltre fissato per il 24 luglio in Camera di Consiglio la discussione nel merito della delibera.
Le reazioni«Prendo atto della decisione» ha dichiarato il sindaco Gianni Alemanno, aggiungendo: «La nostra Avvocatura ha presentato istanza affinchè la riunione della V sezione, che deve decidere definitivamente della sospensiva, venga anticipata il più possibile in modo da non ritardare oltre l’iter di approvazione della delibera di bilancio». Esultano le opposizioni: «A questo punto Alemanno  ritiri la delibera su Acea» ha commentato il consigliere comunale del Pd Massimiliano Valeriani. Ieri i comitati contrari alla vendita di Acea ,che avevano occupato l’entrata del Comune, erano stati sgomberati, prima di conoscere la decisione del Consiglio di Stato.
(Metro)