Pian dell'Olmo è superata marcia indietro di Sottile

Pian dell’Olmo può considerarsi, al momento, superata. Questa la posizione del Commissario per l’emergenza rifiuti di Roma Goffredo Sottile, espressa ieri in una lettera al Parlamento europeo.
«La lotta pacifica, civile e democratica dei cittadini di Riano e dell’hinterland ha avuto la meglio. Prendiamo atto di quanto detto dal Commissario per l’emergenza rifiuti nel Lazio Sottile ma, per non sapere nè leggere e nè scrivere, gli mandiamo a dire a chiare lettere che la discarica dei rifiuti a Pian dell’Olmo non si farà nè ora nè mai». Questa la reazione di Italo Arcuri, vicesindaco del Comune di Riano, in una lettera inviata alla commissione petizioni del Parlamento uropero e e resa nota dagli europarlamentari del Pd Guido Milana, Silvia Costa e Vittorio Prodi.«L’inidoneità del sito - ha aggiunto Arcuri - era evidente a occhio nudo e il fatto che si sia messo in pericolo per tutto questo tempo la nostra salute e il nostro ambiente è una cosa non degna di un paese civile».
«La situazione non è semplice: siamo a luglio e il 31 dicembre scade la proroga di Malagrotta. Mi auguro si faccia presto, non vorrei affrontare la situazione a livello di ordine pubblico, come mi è capitato a Napoli» ha commentato il prefetto di Roma (ed ex commissario ai rifiuti) Giuseppe Pecoraro.
(Metro)