Pile, sapone e colla tossiche Multa di oltre 15 milioni a cinese

Una montagna di pile, colla e bolle di sapone tossici sono costati una   multa da 15 milioni 233 mila euro a H.S., commerciante cinese di 51 anni, per commercio abusivo e vendita di pile tossiche. Nei suoi  negozio al dettaglio in via Giordano Bruno e  nel magazzino di via Boffalora i ghisa hanno trovato 180 mila pile con  il tossico cadmio 100 volte superiore al consentito e per niente riciclabili, 800  “sparabolle”, giocattoli fabbricati in Slovenia con  schiumogeno tossico, e alimentati con batterie tossiche, 3 mila flaconi di colla cianidrica   altamente tossica (tipo Attack) di fabbricazione cinese.
(Metro)