Mini banda con "figli d'arte" 12 rapine in meno di due mesi

Due fratelli e un’amica tutti minorenni fino a pochi mesi fa, e tutti incensurati, hanno messo a segno  12 rapine a farmacisti e tabaccai dallo scorso Natale ai primi di febbraio. I tre sono stati raggiunti ieri da un’ordinanza di custodia cautelare e altri tre sono stati indagati a piede libero.
Degli arrestati, due sono fratelli, oggi di 17 e 18 anni; il papà sta scontando il carcere per  aver commesso 54 rapine a supermercati in zona Greco Turro. I due eredi hanno invece scelto le zone Ticinese, Romolo e San Siro dove, con un’amica di 17 anni, un palo perfetto e “invisibile”, hanno rapinato dodici fra bar tabacchi e farmacie.
Il modello operativo era sempre lo stesso: la ragazza fuori a controllare, uno dei fratelli puntava un grosso taglierino alla gola del tabaccaio o del farmacista e l’altro correva dietro il bancone per svuotare la cassa.    Sarebbero riusciti a portare via da 300 a 2.000 euro a colpo, per un totale  di circa 8.000 euro di bottino.
(Metro)