"Wonderline 2012", in viaggio nel colore/VIDEO

Milano. Oli dipinti su tela, foto e video arte nel segno della contaminazione. “Wonderline 2012”, allo Spazio Krizia (via Manin, tutti i giorni fino alle ore 21), si propone come una mostra che parte dalle opere astratte di Francesco Roggero per arrivare a un risultato che associa quadri a immagini fotografiche sull’onda del colore. Roggero infatti ha scelto nove tonalità a ciascuna delle quali associare un’emozione: creatività (Green Room), ispirazione (Blue Room), immaginazione (Violet Room), inventiva (Orange Room), tecnologia (Black Room), sensazione (Turquoise Room), leggenda (Purple Room), passione (Red Room) e emozione (Yellow Room). Il tutto in un’orgia di pennellate che si espandono per cogliere le relazioni fra le cose.
«Il visitatore – spiega Paolo Fontanesi, curatore della mostra assieme a Vittorio Sgarbi – esce dalla mostra e non dovrebbe ricordare un’opera ma l’emozione che un insieme di opere ha procurato in lui. Perché, come diceva Mallarmé, “bisogna cogliere le relazioni fra le cose che esistono già”».
E allora eccole sfilare una ad una, ma tutte sempre legate fra loro, le opere astratte che lasciano totale libertà di espressione e di fruizione fra cromatismo e dinamiche percettive. E che in questo intento coinvolgono non solo la vista e l’udito e anche l’olfatto grazie ai profumi che aleggiano nello Spazio espositivo. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 27 giugno.
(Patrizia Pertuso)