Fiat Industrial verso l'Olanda

«Non ci saranno effetti sulle nostre attività operative né tanto meno sulle nostre persone. Per chi di voi lavora in stabilimento e in ufficio non cambierà nulla, se non il fatto che si aprono nuove e interessanti prospettive». La rassicurazione arriva dall’ad di Fiat Sergio Marchionne, che ha scritto una lettera ai lavoratori di Cnh e Fiat Industrial a fronte dell’annuncio della possibilità di nascita di una nuova società di diritto olandese dovuta all’integrazione tra Fiat Industrial e Cnh Global.
In questa nuova società confluirebbero tutte le attività di veicoli commerciali (Iveco), macchine agricole (Cnh) e motori (Fpt Industrial). Il progetto prevede la fusione di entrambe le società in una nuova holding di diritto olandese sulla base di rapporti di concambio da determinarsi in base ai prezzi di mercato delle azioni Fiat Industrial e Cnh nel periodo marzo/aprile 2012. A operazione conclusa le azioni della newco saranno quotate a Wall Street con una quotazione secondaria in Europa.
(Rebecca Anversa)