Philadelphia costringe Boston a gara 7 di Nba

Philadelphia non si arrende e costringe Boston a gara 7 nella finale della Eastern Conference. I 76ers vincono gara 6 per 82-75 e ottengono il 3-3 nella serie con i Celtics. Il successo della squadra di casa porta la firma, in attacco, di Jrue Holiday (20 punti). Pesano pure i 13 punti (con 10 rimbalzi) di Elton Brand e i 12 a testa siglati da Andre Iguodala e Evan Turner. I 76ers esibiscono un'eccellente difesa, decisiva per allungare nel quarto periodo e per annullare il match-point di Boston. I Celtics sprecano la chance in trasferta nonostante le doppie doppie di Paul Pierce (24 punti e 10 rimbalzi) e Kevin Garnett (20 e 11). Manca il consueto contributo di Rajon Rondo (9 punti, 9 rimbalzi e 6 assist), che incappa in un mediocre 4/14 al tiro. Il gran finale della serie è rinviato a sabato, quando si giocherà gara 7 a Boston. Ma stanotte, però, si torna in campo nell'altra semifinale a Est. I Miami Heat, avanti 3-2, fanno visita agli Indiana Pacers e devono fare a meno di due elementi. Udonis Haslem e Dexter Pittman, sospesi dopo i durissimi falli commessi in gara 5. Rilevante soprattutto la sanzione comminata a Haslem che priva, così, Miami di un'importante opzione nel reparto dei lunghi minato dall'assenza dell'infortunato Chris Bosh.
(Metro)