Malagrotta 2 Alemanno non firmerò

roma. Per sapere come andrà a finire la questione dei rifiuti di Roma bisognerà aspettare  domani. Il ministro dell'Ambiente Corrado Clini ha convocato per quella data una riunione con Campidoglio, Provincia e Regione Lazio insieme con il prefetto-commissario Giuseppe Pecoraro per firmare l'accordo di programma sul futuro della spazzatura capitolina.  Nella  bozza definitiva del suo Piano per Roma, il ministro ha inserito anche  controrepliche al Ministero della Difesa, che aveva espresso la sua contrarietà al sito alternativo diMonte Carnevale, nei pressi di Malagrotta. «Quel sito - ha scritto  Clini - non può assolutamente rappresentare una sorgente di rischio» e contro di esso sono state mosse obiezioni «generiche e teoriche». Su Monte Carnevale restano tuttavia anche il no della Polverini, del presidente e Zingaretti e del sindaco Alemanno. Che ieri, a margine di un evento ai Fori Imperiali, è tornato sulla questione rifiuti: «Secondo me il ministro non riesce a capire il contesto romano», ha detto. «Io tra l'altro lo sto cercando da alcuni giorni e non riesco a parlarci, quindi francamente non so come possa dire che non ci siano disponibilità da parte nostra. Continuerò a cercarlo, faremo un incontro e mi auguro che il senso di responsabilità prevalga». Interpellato in merito il documento che Clini sottoporrà agli enti locali domani, e se è pronto a di sottoscriverlo, Alemanno ha sottolineato che «se l'ipotesi è quella di una discarica vicino Malagrotta, assolutamente no». E per domani i Verdi di Bonessio chiamano a raccolta per quella giornata tutti i comitati anti-discarica.  
(metro)