A piedi o in bici nel verde di Piccolomini

muncipio XVIII. Un  camminamento nel verde, per biciclette e pedoni, che dia la possibilità di raggiungere da via Gregorio VII la sovrastante via Aurelia Antica. Sono anni che se ne parla e che i cittadini del quartiere sognano di portare i propri figli a piedi a Villa Pamphili lasciando l'auto in garage.
Ora la «disponibilità a consentire la realizzazione del camminamento», e quindi l'apertura al pubblico di terreni privati, arriva dalla Fondazione Nicolò Piccolomini (in qualità di proprietaria di parte dell'area verde interessata) e dalla Borgo Piccolomini srl, società che nei prossimi mesi vi realizzerà un campo pratica golf. Un progetto, quest'ultimo, che è stato oggetto di critiche da parte di alcuni cittadini riuniti in  un comitato. «Avere in gestione un'area di pregio impone un grande senso di responsabilità - spiega Alberto Manni, amministratore della Borgo Piccolomini - e proprio perché riconosciamo l'importanza di muoversi in sinergia con chi in questo quartiere ci vive, vogliamo aprire un passaggio pubblico su questi terreni. Per fare questo, naturalmente, è stato coinvolto anche il municipio».
C'è di più. Parte dell'area verde nota come parco Piccolomini è stata espropriata dal Comune di Roma alla Fondazione (nel 1975). «Un'area di 2 ettari in stato di totale abbandono, con una vista strepitosa su  San Pietro, che proponiamo di adibire a parco giochi e area cani», dice Alberto Manni, «offrendo al comitato di cittadini una progettazione comune e la successiva gestione da parte loro dell'area sistemata a nostre spese».
 
La vicenda del Golf club
 La Regione Lazio ha dato il via libera alla realizzazione di un campo pratica golf con vista su San Pietro.
Il progetto Il Borgo Piccolomini-Golf& sporting Club sorgerà su una superficie di 8 ettari che la  Borgo Piccolomini srl ha affittato per i prossimi 30 anni dalla Fondazione Nicolò Piccolomini.   «Un club sportivo con la massima sostenibilità ecologica»‚ spiegano gli ideatori. In accordo con il Servizio Giardini, non ci sarà nessun disboscamento. Non verranno usati pesticidi.
La realizzazione Gli ideatori del progetto auspicano di ottenere a breve gli ultimi nulla osta da parte della Sovrintendenza e aprire la struttura sportiva entro la primavera 2013.
Scuole coinvolte Chiunque potrà giocare a golf davanti al Cupolone senza necessariamente essere socio. Inoltre la Borgo Piccolomini srl ha proposto al Municipio XVIII una speciale convenzione per «contribuire allo sviluppo del movimento del golf», offrendo dei mini corsi di golf, completamente gratuiti, ai bambini di IV, V elementare e I media.
(Serena Bournens)