Il disagio del precariato al Teatro Tertulliano

Teatro. Con Valeria Perdonò e Fabio Zulli, gli spettatori spieranno dal palco dello Spazio Tertulliano, da stasera al 22 aprile, la vita di due ragazzi, Fabio e Valeria. Questo il punto di partenza di “Equilibri precari” di Omar Nedjari, anche regista di questa pièce che sembra un approfondimento sul precariato. Perché al centro della trama si trova un disagio tutto italiano: uno strano precariato dove alla crisi finanziaria si aggiunge la diffidenza di chi i giovani dice di volerli aiutare, ma sembra far di tutto per metter loro i bastoni fra le ruote. Qui i due ragazzi di lavoro faranno gli attori, vivendo appesi a un filo tra bollette da pagare e raccomandazioni (Info: 02 49472369).
(A.G.)