Bigliettai sui tram Dimezzati i portoghesi

I dati sono confortanti. Dallo scorso ottobre, cioè da quanto è rinata la figura del  bigliettaio sulla linea 4, i “portoghesi” si sono drasticamente ridotti. Solo sulla metropolitana leggera, i 60 assistenti alla clientela, che ogni giorno viaggiano tra Falchera e Mirafiori, hanno venduto a bordo dei mezzi 58.582 biglietti a prezzo maggiorato ( a 1,50 euro fino al 6 febbraio, poi 2,50 euro) - elevando 2.171 multe.
Dati più ridotti sulla linea 3, ma solo perché la sperimentazione è iniziata due mesi dopo il 12 dicembre: i 12 controllori hanno venduto a prezzo maggiorato 4.22 biglietti e fatto 798 multe. L’ultima linea sulla quale Gtt ha di impiegato gli assistenti a bordo è la 10. I controllori hanno fatto il loro ingresso tre settimane fa e per ora sono stati venduti 537 biglietti e elevate 194 multe.
Verbali e biglietti maggiorati consentono di fare una media di coloro che ogni giorno tentano di viaggiare gratis sui mezzi pubblici torinese: da ottobre a oggi, sono state elevate 19 multe al giorno sul 4, 11 sul 3 e 19 sul 10, con una media di 507 biglietti venduti sul 4, 58 sul 3 e 54 sul 10. La sperimentazione continuerà nei prossimi mesi, fino alla scadenza del l’appalto vinto dalla Rear, quando il personale esterno all’azienda di trasporti sarà sostituito da personale Gtt.
(Rebecca Anversa)