Casale racconta gli "ultimi"

Teatro. Un titolo preso da Céline, “La febbre”, per uno spettacolo che getta uno sguardo sugli ultimi nella grande metropoli. A metterlo in scena, da stasera al 29 aprile, al Teatro Litta è un cantautore, autore e attore come il 41enne Giulio Casale allenatosi al Teatro Canzone di Gaber. Oggi però Casale si presenta in una veste del tutto inedita in questo spettacolo di prosa cantata tratto dall’incontro dei brani del suo nuovo disco d’inediti, “Dalla parte del torto”, con l’innesto di monologhi originali scritti per l’occasione e ispirati a personaggi reali di un disagio sociale sempre più allargato. Si tratta di homeless, emarginati e vittime di violenze che Casale stesso ha incontrato in città assieme ad operatori del sociale che gli hanno fornito la loro esperienza sul campo. Ad accompagnare l’artista sul palco ci sarà anche una band diretta da Giovanni Ferrario (Info: 02 86454545). 
(Antonio Garbisa)