Gladiatori, in arrivo un patentino ad hoc

Roma. «Vanno regolamentati ma devono continuare ad esistere». È quanto afferma il sovrintendente ai Beni culturali di Roma Capitale in merito alla presenza dei cosiddetti Centurioni davanti al Colosseo.   Quindi «bisogna pensare a regole severe che regolamentino la loro presenza davanti al monumento».  Una posizione in contraddizione con quella della Soprintendenza statale che invece si appella al «decoro generale».
Dopo essere stati multati e diffidati, i centurioni ieri hanno incontrato i vertici del Campidoglio. Hanno incontrato il delegato alla Sicurezza G Ciardi insieme al presidente della commissione Commercio Cassone, il comandante dei vigili Di Maggio e il capo di gabinetto Nardi per un primo confronto sulle ipotesi di gestione della loro presenza davanti ad aree di pregio.  Oggi nuovo round alla Soprintendenza statale.
Il Campidoglio starebbe lavorando a un nuovo regolamento per i figuranti: un patentino da “figura storica” (che potrà esser ritirato in caso di violazioni) e luoghi prestabiliti (ancora da identificare) dove esibirsi in costumi d’epoca. «Non se ne parla di andare via dal Colosseo», replicano i centurioni. Per i nuovi figuranti  varranno alcune delle regole contenute nel nuovo regolamento per gli artisti di strada che verrà votato dall'Assemblea capitolina forse proprio oggi.
(metro)