"Sui rifiuti Roma è ferma da 40 anni"

Roma. «Abbiamo chiesto alla Regione Lazio e al Comune di Roma di puntare su recupero e riciclo. Roma si è adagiata da 40 anni su una gestione dei rifiuti attraverso una grande discarica. Ma la capitale, con un piano adeguato, può rapidamente arrivare a differenziare il 50% dei rifiuti, non è il libro dei sogni».Sferzata del ministro  Clini sul tema rifiuti nel Lazio. In un'intervista suRai Radio 1, ilministro dell'Ambiente ha aggiunto: «L'Italia ricorre ancora troppo alle discariche, specie da Roma in giù.  Abbiamo già una pesante procedura di infrazione dal parte dell'Ue, Roma è una città simbolo per l'Italia, non possiamo permetterci il lusso che non sia al passo con gli standard delle altre capitali europee nella gestione dei rifiuti». 
Sul dopo Malagrotta, il ministro ha chiarito: «L'autorità di bacino del fiume Tevere ha detto chiaramente che Corcolle e Quadro Alto  non hanno le caratteristiche idonee». Ieri,  in occasione della seconda delle tre riunioni convocate da Clini per discutere del futuro del ciclo dei rifiuti a livello regionale, il coordinamenti rifiuti zero  insieme ad altri comitati hanno consegnato   al ministero un grande uovo di Pasqua con un contenitore per la raccolta differenziata. 
(Metro)