Esposto di No Tav e Wwf contro la polizia

Un esposto alla Procura  per denunciare i danni al sito archeologico della Maddalena di Chiomonte, in Val di Susa. È stato depositato, ieri, da Pro Natura Piemonte e Wwf Delegazione Piemonte.
«È  stato preparato con tutta la documentazione fornita dalle associazioni ambientaliste che documentano, anche con immagini, la distruzione del sito  dopo il passaggio delle forze dell’ordine la scorsa estate», ha spiegato Fabio Balocco,  del legal team No Tav e dell’associazione Pro Natura.
«Riteniamo - ha detto l’avvocato - ci sia stato il reato di distruzione di patrimonio storico-artistico, perché le forze dell’ordine sono entrate nell’area  passando con i mezzi sopra le tombe della necropoli, ma anche un reato omissivo da parte della Soprintendenza perché il sito era facilmente accessibile da chiunque».
(Rebecca Anversa)