Auto elettriche 200 nuove colonnine

Roma. La Capitale punta ad una mobilità a  zero emissioni. È questo l'obiettivo del Protocollo firmato da Roma Capitale, Enel e Acea. L'intesa siglata prevede l'installazione a Roma di 200 colonnine di ricarica per veicoli elettrici, cento da parte di Enel e cento da parte di Acea.
La condivisione tra Enel e Acea di tecnologie di ricarica interoperabili consentirà  a chi utilizza un veicolo elettrico di ricaricarlo indifferentemente su infrastrutture Enel ed Acea, sia a Roma che nei comuni limitrofi, utilizzando un'unica card e pagando la ricarica in bolletta, secondo il contratto sottoscritto con il proprio venditore di energia.
«L'obiettivo è quello di avere le colonnine entro il 2012 - ha spiegato il sindaco di Roma Gianni Alemanno - e, entro il 2013, mille auto elettriche in circolazione». L'obiettivo finale, quindi,  è quello di giungere a un incremento di auto elettriche, «la strada maestra - per Alemanno - nella lotta all'inquinamento. Ci auguriamo che anche le case automobilistiche vogliano immettere sul mercato nuovi modelli».
 Progetto pilota al Car  
All'interno del protocollo siglato ieri, è previsto un progetto pilota, unico in Italia in questo settore: lo storico mercato  di San Cosimato, servito dalla rete di distribuzione Acea, verrà rifornito da veicoli  a zero emissioni  Kangoo Renault provenienti da Guidonia, comune servito dalla rete di Enel distribuzione, dove ha sede il  Centro Agroalimentare di Roma. 
(metro)