Daniele Silvestri agli Arcimboldi fra teatro e canzoni

Musica. È uno dei migliori cantautori di casa nostra, originale e lontano dai clamori dello show-biz. Daniele Silvestri approda stasera agli Arcimboldi (ore 21, euro 34.50) con “E l’inizio arrivò in coda”, un recital un po' fuori dagli schemi, dove dividerà il palco con un artista sensibile e raffinato come Pino Marino, suo amico e collaboratore. Uno spettacolo fra teatro e canzone, che inizia quando il sipario si chiude e racconta il “dietro le quinte” con la scarna scenografia di un grande tavolo, alcune sedie e molti strumenti. Nel corso di questo atipico live i due alterneranno dialoghi, improvvisazioni, successi, trovate, imprevisti, scenette e altro ancora con l’immancabile dose di umorismo e poesia. Atmosfere più toste all'Alcatraz, con l'atteso concerto di Il Teatro degli Orrori con “Il mondo nuovo”, album importante e ambizioso, che conferma Pierpaolo Capovilla e soci ai vertici dell'indie-rock nostrano (ore 21, euro 15). Al Bitte, invece, i genovesi Ex-Otago presenteranno “Mezze stagioni”, disco prodotto con un azionariato popolare (ore 21.30, euro 5 con tessera Arci).
(Diego Perugini)