Scoppio in fabbrica Ustionati quattro operai

Quattro operai in gravi condizioni al Cto di Torino, un quinto lievemente ferito. È il bilancio dell’esplosione e del rogo, poi divampato, all’interno dello stabilimento LaFuMet di Villastellone, società che si occupa del trattamento di rifiuti speciali industriali. L’incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri: gli operai feriti, tutti extracomunitari, stavano lavorando su macchinari usati per comprimere recipienti contenenti rifiuti, nello specifico si sarebbe trattato di liquido infiammabile. «Ho sentito uno scoppio e poi le fiamme. Sono scappato», ha raccontato Abdullhabi El Kamari, 38 anni ai medici che lo hanno soccorso. Presto verrà sentito anche dagli investigatori. Il procuratore Raffaele Guariniello ha mandato sul posto un suo consulente per indagare sulla dinamica e le misure di sicurezza: il fascicolo è aperto disastro colposo e lesioni colpose. E sempre a Rivara un giovane romeno di 37 anni è morto schiacciato dalla carcassa di auto in un autodemolitore.
(Rebecca Anversa)